Individuare i minerali presenti nel corpo, può essere un ottimo test di screening per vivere meglio, per la prevenzione e per affrontare più efficacemente le malattie croniche. I minerali sono fondamentali per svolgere molte funzioni vitali (basta pensare al ferro dell’emoglobina o al magnesio per il funzionamento dei muscoli), ma devono essere nel giusto rapporto per mantenere l’organismo in un buono stato di salute.

Il mineralogramma consente di esaminare e determinare il contenuto intracellulare del bulbo e dello stelo. Il capello é il secondo tessuto metabolicamente più attivo, per cui può fornire un’immagine permanente dell’attività metabolica del corpo. Infatti, i valori di minerali contenuti nei capelli rispecchiano quelli presenti negli altri tessuti.

Il Mineralogramma é un’analisi completa per avere un check-up dell’attività metabolica cellulare ed endocrina, della funzionalità del sistema nervoso centrale e periferico, del sistema ghiandolare e ormonale, del sistema immunitario e della maggior parte dei processi vitali.

Alcune disfunzioni spesso legate allo sbilanciamento minerale sono:

  • mal di testa
  • stanchezza, sonnolenza e spossatezza
  • irritabilità e nervosismo
  • disturbi dell’umore, ansia e depressione
  • problemi pretori
  • ritenzione idrica
  • dolori muscolari e articolari
  • disfunzioni endocrine (diabete, malattie della tiroide, amenorrea, ecc.)
  • difficoltà di concentrazione e affaticamento mentale

Nello specifico, il Mineralogramma é utile perché valuta:

  • il contenuto e i depositi di minerali nutrizionali
  • la quantità dei metalli pesanti e tossici
  • i valori di alcuni ormoni e neurotrasmettitori (ad esempio Serotonina, Dopamina ecc)
  • il livello di vitamine e aminoacidi per evidenziare gli squilibri nutrizionali
  • il rapporto fra i minerali e le loro correlazioni
  • il rapporto fra i minerali e i metalli tossici

I valori ottenuti sono importanti per avere indicazioni su come gestire:

  • la predisposizione allo sviluppo di disfunzioni causate da squilibrio da minerali
  • la regolazione del sistema nervoso centrale e periferico, del sistema ghiandolare e ormonale, del sistema immunitario, e quindi, della potenzialità energetica dell’organismo
  • lo sbilanciamento dello stato ossidativo ed energetico
  • il modo in cui funziona il sistema immunitario
  • disfunzioni nel metabolismo glucidico e dei minerali
  • l’errato rapporto di tolleranza di zuccheri e carboidrati
  • alterazioni nel metabolismo proteico
  • anomalie ormonali, della funzionalità tiroidea e surrenalica
  • distonie neurovegetative
  • alterazioni nella nutrizione e nell’equilibrio vitaminico

Il mineralogramma fornisce indicazioni per un trattamento mirato e personalizzato. É un valido strumento d’indagine “complementare” ed é un mezzo “predittivo” per eventuali futuri disagi, al fine di consentire di intervenire in termini funzionali per ripristinare le ideali condizioni di salute.

per avere maggiori informazioni chiedi….

Photo by Evie S. on Unsplash